Crisi Impresa e Indebitamento

La Crisi d'Impresa.....

Il  Nostro obbiettivo è sempre la salvaguardia dell'Impresa, dei Creditori e del Patrimonio Aziendale. 

  

I Nostri Professionisti asitono i Clienti per le varie procedure quali:

  

Definizione di azioni ed atttività volte alla progettazione e sviluppo del  piano di ristrutturazione aziendale;  

  

 Individuazione ed attivazione delle  azioni di rilancio aziendale; 

  

Rinegoziazione con  Istituti di Credito e Creditori con modalità consone all’attuazione del piano di risanamento aziendale; 

  

 Gestione Recupero Crediti stragiudiziale; 

  

 Assistenza nelle fasi di Liquidazione Volontaria d'Impresa; 

  

 Assistenza per la richiesta di Concordato Preventivo e relativi adempimenti; 

  

Valutazione e predisposizione attività per richieste di Procedure Concorsuali 

  

Assistenza per la richiesta di Fallimento e/o altra Procedura Concorsuale; 

  

 Ricerca Partners Operativi & Finanziari sia Nazionali che Esteri; 

  

Attestazioni Piani Risanamento ex art. 67 L.F. 

  

Procedure di Composizione della Crisi da Sovraindebitamento per soggetti NON fallibili  L. 3/2012 (L. salvasuicidi)

  

Procedure per la Richiesta ammissione al Concordato Preventivo in Continuità e Liquidatorio 

  

Contenzioso Tributario, Ag.Riscossioni e Fisco

Studio Zucchi Commercialisti affianca il contribuente, sia esso partita iva o privato, nelle fasi di analisi e verifica delle richieste di pagamento Tributi peroveninenti da Agenzia Entrate, Equitalia, Enti Locali.

Il nostro obbiettivo è  svolgere una dettagliata analisi fianlizzata ad accertare la correttezza dei tributi oggetto di richiesta, nonchè pianificare e attivare le procedure per :

 

-Richieste di rateazione ruoli Agenzia Entrate - ex Equitalia (sino a 120 mesi);

-Stesura ed assistenza in Ricorsi avverso ruoli errati;

-Ricalcolo ruoli e presentazione Istanze in Autotutela;

-Assistenza in Accertamenti Con Adesione;

-Predisposizioni memorie Difensive e Assistenza in Ricorsi Tributari;

 

 

LIQUIDAZIONE PATRIMONIO E ESDEBITAZIONE

Per  PRIVATI ed IMPRESE che non sono soggetti a Fallimento ma sono INDEBITATI e NON riescono a fare fronte ai debiti è applicabile la Legge 3/2012 Art.15.

 

La predetta Legge prevede la possibilità di Liquidare il proprio patrimonio e, con il netto ricavo, pagare a SALDO E STRALCIO TUTTI I DEBITI.

 

La procedura prevede la liquidazione dei beni mobili ed immobili del DEBITORE INSOLVENTE, il quale potrà pagare i debiti a saldo e stralcio e chiedere l'ESDEBITAZIONE.

 

La procedura è rivolta a privati, commercianti, imprenditori, professionisti che NON sono soggetti a fallimento.

 

L'attivazione della procedura di "LIQUIDAZIONE DEL PATRIMONIO" BLOCCA ogni azione esecutiva in corso, pignoramento, decreto ingiuntivo.

 

La liquidazione del patrimonio viene eseguita da un Liquidatore nominato dal Tribunale, al termine della vendita il debitore può ottenere l'ESDEBITAZIONE, OVVERO l'azzeramnto di tutti i propri debiti, si può ripartire da ZERO.

 

La procedura proposta inoltre permette di NON TRASFERIE I DEBITI AGLI EREDI, nonchè poter ripartire "da zero" con una nuova attività professionale, commerciale, artigianale.

 

Studio Zucchi Commercialisti è stato più volte nominato da parte di Tribunali quale GESTORE e LIQUIDATORE dei patrimoni dei debitori aderenti il piano di liquidazione art. 15 L.3/2012.

 

Lo staff di Studio Zucchi Commercialisti  è specializzato, conseguendo attestato di Alta Formazione Specialistica, in tale procedura ed è in grado di assistere il debitore nella fase di valutazione, redazione e proposisione della richiesta di attivazione art. 15 L.3/2012  al Tribunale di competenza.

 

 

 

 

SOVRAINDEBITAMENTO, come liberarsi dei debiti per soggetti p.iva.

La legge 3 del 2012 ha introdotto in Italia il procedimento di composizione della crisi da sovraindebitamento.

Grazie a questo procedimento il debitore, che si trova in una situazione di crisi economica e finanziaria e non riesce più a pagare i debiti assunti, può ottenere la cancellazione dei debiti che non riesce a pagare e ripartire nuovamente libero.

La procedura è volta ai SOGGETI TITOLARI DI PARTITA IVA che NON possono essere dicharati FALLITI ai sensi art. 1 Legge Fallimentare.

Questi sogetti, non potendo ricorrere al Fallimeto o Concordato Preventivo (cd. procedure concorsuali) sono "condannati" al grado di debitori per tutta la vita, rientra in questa categoria il soggetto persona fisica o impresa che ha assunto debiti per esigenze legate ad attività d’impresa.

In questa categoria rientrano ad esempio: i professionisti, le imprese individuali, i fideiussori, i soci di una società di persone etcc.

La Legge quindi permette anche a questi debitori di potersi liberare dei debiti attivando una procedura che prevede un "accordo" con i creditori per i quali i credti vengono soddisfatti con il ricavato della liquidazioen dei beni del debitore (o suo terzo garante). 

Tutta la procedura viene "decretata" da un Tribunale, il Gestore della liquidazione viene nominato da un OCC o dal Tribunale stesso.

Per il debitore, al termine della porcedura, può essere dipsosta l'esdebitazione, il che significa che il soggetto, dapprima indebitato, torna ad essere "riabilitato" anche nel credito.

Contattate i nostri uffici per chiarienti ed informazionin circa l'adozione e fattibilità di tale piano.